Socloo Magazine

Home » didattica social » Buoni propositi per un nuovo anno scolastico digitale

Buoni propositi per un nuovo anno scolastico digitale

Text Widget

This is a text widget, which allows you to add text or HTML to your sidebar. You can use them to display text, links, images, HTML, or a combination of these. Edit them in the Widget section of the Customizer.

Il back to school, per chi vive il mondo della scuola, è un po’ come Gennaio: è il momento del grande inizio, che porta con sè i tradizionali “buoni propositi”. Uno su tutti, per l’anno scolastico 2016/2017? La didattica digitale! Gli studenti sono ormai immersi nel mondo della tecnologia e si riesce a coinvolgerli in modo maggiore con l’utilizzo di strumenti come i tablet, i laptop o il semplice smartphone. Non preoccupatevi se la vostra scuola non può mettere a disposizione questi device (ovvero strumenti), la soluzione sta in quello che viene definito il metodo BYOD, “Bring your own device”, ciò ognuno può semplicemente portare un proprio strumento tecnologico a scelta da casa. L’era delle ricerche sulle enciclopedie è decisamente finita e, avere degli strumenti tecnologici a disposizione permette agli studenti di avere accesso continuo e immediato alle ultime notizie, agli aggiornamenti o agli approfondimenti, sia in classe che fuori. Creare l’abitudine di utilizzo di tali mezzi è importante anche per il loro futuro. Iniziare da piccoli ad avere dimestichezza con motori di ricerca, con i principali programmi per la scrittura e la creazione di presentazioni, video e così via… sarà un valido aiuto per le situazioni lavorative future. Inoltre la didattica digitale dà l’opportunità di sviluppare competenze come la collaborazione e la capacità di lavorare in gruppo, anche queste fondamentali per il futuro lavorativo dei vostri studenti.

Ecco alcuni consigli per muovere i primi passi nel digitale in classe.

  • Entrate in ottica Bring your own device, ovvero chiedete ai vostri studenti di portare in classe smartphone, tablet, computer portatili… e iniziate a inserire questi strumenti in classe, accanto ai libri, come preziosi alleati per le vostre ore di lezione.

 

  • Scegliete una piattaforma da utilizzare per la vostra classe digitale. Evitate i gruppi su Facebook o Whatsapp, che non nascono con un focus sulla didattica e sono limitati a poche funzioni. Queste piattaforme generiche, inoltre, potrebbero distrarre i vostri studenti,e non garantiscono la protezione dei dati di docenti e studenti e la privacy. La nostra piattaforma, Socloo, ad esempio, è stata pensata e sviluppata proprio per la Scuola Digitale Italiana, per mettere di fare didattica in un ambiente totalmente social. E’ infatti il primo social network didattico italiano. Provare per credere!

 

  • Compatibilmente con il programma scolastico iniziate a individuare quali argomenti si prestano maggiormente a un mini progetto digitale e poi scegliete la modalità preferita da voi e dalla classe. Qualche esempio? La realizzazione di un video, la creazione di un post su un blog o di un’infografica e così via…. Non ponete limiti alla vostra fantasia o alle proposte degli studenti. Il web è pieno di risorse, app e opportunità per la creazione di qualunque cosa. Basterà trovare quella più interessante e coinvolgere la classe nella realizzazione del progetto in piccoli gruppi. Non dimenticate poi di condividere tutto nella vostra community di classe!

 

  • Compiti Digitali: estendete il mondo digitale anche a casa. Di tanto in tanto proponete dei compiti digitali, da trovare e svolgere online, sulla piattaforma in cui avete creato la vostra classe digitale.  Se la piattaforma ve lo consente, come avviene su Socloo, potete anche fare eseguire dei test online a risposta multipla.

Grazie alla community che avrete creato sarete sempre in contatto con i vostri studenti, e loro con i compagni. Ciò non vuol dire avere il diritto di inondarli di messaggi e alert anche al di fuori delle ore scolastiche, ma avere la possibilità di condividere con loro documenti, presentazioni, slide e materiale didattico utile per ripassare, per prepararsi per le interrogazioni e i compiti in classe.

Puntate sulla didattica interdisciplinare: scegliete un tema o un periodo storico da approfondire e con l’aiuto della classe e dei colleghi delle altre materie coinvolte, provate a creare un percorso interdisciplinare che aiuti gli studenti a guardare agli argomenti nella loro globalità e nelle varie sfaccettature. La realizzazione di mappe grafiche, video presentazioni e infografiche potranno essere anche in questo caso di grande aiuto per focalizzare il percorso interdisciplinare.

Questi sono i nostri primi consigli per iniziare a intraprendere la strada della didattica digitale: Iniziate subito! L’innovazione digitale rappresenta per la scuola l’opportunità di superare il concetto tradizionale di classe, per entrare in uno spazio di apprendimento più aperto, per formare i vostri studenti in modo più completo e preparli al futuro.

Buon anno scolastico!

Il Team di Socloo

 

Back to school concept with tablet device and flat icons. Vector illustration


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: